mercoledì 25 gennaio 2012

Luce

Trovo bellissima la collezione di lampade di renzo serafini, un caro amico che vive e lavora a Riccione:
le sue sono creazioni artigianali raffinate e moderne,  espressione di buongusto e creatività.









Questi sono solo pochi esempi, troverete di più nel suo sito, o meglio ancora nel suo sorprendente showroom, a Riccione.

giovedì 19 gennaio 2012

la casa degli Hobbit

Da  Tutto Green riporto questo post,  davvero interessante!



Le foto sembrano prese dal film di Peter Jackson “Il Signore degli Anelli” e la casa sembra essere la tipica dimora di un Hobbit. Invece, l’abitazione ritratta non fa parte di una scenografia, ma è una vera e propria casa ideata e costruita da Simon Dale per la sua famiglia in Galles: bella, comoda, economica e a basso consumo energetico.


















Il costo per costruire questa casa a potenziale impatto zero, sia visivo che ambientale, è stato solamente di 3.ooo sterline: nessun architetto, solo semplici strumenti e l’aiuto di qualche parente e amico. Il signor Dale è gallese e, come pratica comune tra i designer gallesi, ha sfruttato i materiali che le vicine foreste mettono a disposizione; così, per la struttura della casa ha utilizzato del locale legno di quercia, per i muri fango e pietre e per coibentare il pavimento, i muri e il soffitto sono state usate balle di fieno.

E gli interni? I muri interni sono stati ultimati con una pellicola di calce, la quale possiede una minore impronta ambientale rispetto al cemento, e i pavimenti, le finestre, le tubature e le rifiniture sono stati ricavati da materiali di scarto.

Si potrebbe pensare, erroneamente, che una casa di questo tipo non sia poi dotata di alcune comodità: la casa-hobbit della famiglia Dale, invece, è dotata di una stufa a legno e strutture coibentate per l’inverno e, durante l’estate, un ingegnoso sistema di aerazione “pesca” aria fresca dal sottosuolo; la luce è fornita da un lucernaio, l’acqua da una vicina sorgente e l’elettricità da pannelli solari ed è in grado di alimentare le attrezzatura musicali, informatiche e l’impianto di illuminazione.
Riassumendo, un’abitazione in perfetta armonia con la natura, carina, accogliente ed economica, costata circa 3.500 Euro: chi non vorrebbe avere una casetta così?

mercoledì 18 gennaio 2012

Netbook sfogliabile

Sono rimasta stuperfatta quando, girovagando per il web, mi sono imbattuta in un post che parlava di questo netbook:






Questo progetto partecipava al Fujitsu Design Award 2011, e mi è sembrato geniale...

sabato 14 gennaio 2012

Oggi vorrei fare una sauna qui










































visto su Remodelista

Il mio carrello

Purtroppo non ho la foto del "prima",ma vi assicuro che era davvero ridotto male, già pronto per essere buttato, la vernice scrostata, le ruote completamente ossidate, uno dei ripiani in vetro rotto...
Ma per una nostalgica come me era ancora il carrello portatelevisore, comprato dai miei genitori negli anni '60 insieme al nostro primo televisore..
Così, avendo anche bisogno di un altro piano d'appoggio in cucina, l'ho trasformato:





L'ho carteggiato, verniciato, ho sostituito le ruote e al posto del piano mancante l'uomo di casa ha incollato una vecchia mensola in rovere.
Sull'utilità non ci sono dubbi...




domenica 8 gennaio 2012

martedì 3 gennaio 2012

House Doctor

Queste sono immagini che ho tratto dal nuovo catalogo House Doctor, mi hanno colpito per i colori e lo stile. Questo è il link